Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

venerdì 10 febbraio 2012

una serata a teatro per il giorno della memoria

Mi sono accorta che non ho pubblicato un post scritto a fine gennaio.
L'argomento era il "giorno della memoria" ovvero la giornata dedicata a ricordare e commemorare le vittime della shoah, il 27 gennaio.
La Giornata della Memoria è sia l'occasione per ripercorrere le atrocità perpetrate in nome della razza  dal nazionalismo tedesco nel corso della Seconda Guerra Mondiale e sia  l'occasione per riflettere su come l'umanità possa essere riuscita a scendere tanto in basso e quindi chiedersi se potrebbe accadere ancora.
Sabato 28 gennaio io e mio marito abbiamo scelto di andare a vedere 


uno spettacolo teatrale realizzato proprio per il giorno della memoria, intitolato "Per essere ancora insieme a loro".


Lo spettacolo teatrale, scritto da Lia Cucconi,  racconta sotto forma di balletto  la storia d’amore nata durante una festa in casa di  amici tra due ragazzi  Marco e Catia.
La love story  viene interrotta dal sopraggiungere delle SS che imprigionano  i ragazzi e li deportano  nei campi diconcentramento. Solo Marco riesce a  nascondersi e raggiungere la Resistenza ma in uno scontro a fuoco anche lui verrà preso e deportato. La storia prosegue rappresentando i momenti disumani del campo di concentramento fino alla morte di Catia nella camera a gas.
Con l ’arrivo degli americani e dei russi si pone  fine a questo genocidio. Marco si è salva, ma è solo e senza più affetti, perciò si chiede quale ragione ha di rimanere in vita quando intorno a lui non è rimasto altro che morte e disperazione.
Due danzatrici rappresentano rispettivamente la morte e la vita. Proprio quando Marco si sta per arrendere alla morte, la Vita prende il sopravvento sulla disperazione e allontana la Morte:  Marco
comprende che deve vivere per testimoniare, raccontando, la sua drammatica esperienza. Vivrà “per essere ancora insieme a Loro”.
La Compagnia di danza L'Araba fenice diretta da Renato Cosenza e Luca Baraldi, è composta da giovani ballerini diplomati   ed ha eseguito per l'occasione coreografie di Renato Cosenza e Laura Scaringella, su musiche di Mahler, Taverner, Kodalì, Brahms e Williams.
Oltre alle tre date di gennaio lo spettacolo viene replicato al cecchi point di Torino sabato 18 febbraio.
L'idea di una compagnia di giovani ballerini che cercano di animare culturalmente le serate di un quartiere torinese è stata molto apprezzata, così come la loro bravura, l'impegno e non ultima l'originalità del soggetto.

Nessun commento:

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata