Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

martedì 17 luglio 2012

balon - Torino nel pallone

Si dice che i Torinesi sono dei bougia nen ovvero il sopranome popolare con cui vengono chiamati i Torinesi e i Piemontesi in genere, soprannome che si riferisce a una presunta prudente passività derivante dal temperamento caparbio, capace di affrontare le difficoltà con fermezza e determinazione dei soldati sabaudi durante la battaglia dell'Assietta nel luglio del 1747.

In quell'occasione, 4.800 soldati austro-piemontesi cercavano di fermare l'avanzata di 40.000 francesi, ma vista la situazione disperata, lo stato maggiore autorizzò le truppe  a ritirarsi su posizioni più favorevoli. L'aneddottica dell'epoca racconta che il comandante delle truppe,il conte di Bricherasio rispose con la frase: «Dite a Turin che da sì nojàutri bogioma nen.» ("Dite a Torino che noi da qui non ci muoviamo").  Quella frase divene un motto popolare molto diffuso  per indicare i piemontesi, con riferimento alla loro testardaggine e risolutezza.
Bene, i bougianen torinesi questa volta si muovono eccome.... nel fulcro di  borgo Dora, quartiere stretto fra Corso Regima Margherita e appunto il fiume Dora, oltre a svolgersi ormai da decenni, la seconda domenica del mese, il Balon ovvero la fiera del "c'era una volta", mercato storico dell'antiquariato con più di 200 espositori è ora  possibile ammirare la città dall'alto grazie  al Balon, un pallone aerostatico frenato.


 La mongolfiera installata a Torino, di fronte all'Arsenale della Pace e alla piazza del Maglio,  è il pallone aerostatico frenato più grande del mondo, è’ alto 36 metri ancorato con un cavo d'acciaio, gonfiato con 6 mila metri cubi di elio  e si alza sino a 150 metri trasportando fino a 30 passeggeri  alla volta, passeggeri che godranno della vista panoramica sulla città e sulle colline circostanti.

Piazza del Maglio
Il bello è che questo pallone si trova proprio nell'area cittadina conosciuta come Balon (pronuncia balun) ovvero pallone, perchè proprio in questa zona, nella vicina e attuale via Cigna vi era uno sferisterio per il gioco delle bocce e della palla mano, di questa costruzione è sopravvissuta fino ai giorni nostri la facciata

Insomma, come molte città europee anche Torino ora ha la sua mongolfiera panoramica... e allora che aspettiamo,  tutti nel pallone!!!
.

Nessun commento:

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata