Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

venerdì 24 agosto 2012

Treffort - mercato serale

Come promesso eccomi qui a raccontarvi qualcosa delle mie vacanze trascorse in Francia.
Molto curioso è stato vedere il mercato serale a Treffort- Cuisiat, un grazioso paesino addossato ai primi contrafforti del Revermont  nato nel 1973 dall'unione delle due località. Il paese è interessante in quanto mantiene le sue origini medievali e conserva alcune attrattive come le sue belle fontane, come quella a tre getti (per uso umano il getto centrale e due lavabi laterali ad uso di animali), o la fontana posta davanti a Les Halles o ancora il castello...
ma ora  vi voglio parlare della fiera.
All'inizio del paese un cantastorie intratteneva il pubblico con le sue ballate, mentre  nella via principale erano disposte delle bancarelle di prodotti tipici,  sino a les Halles, una piazza coperta da un tetto, costruita nel XIV secolo per le riunioni degli abitanti e per vendere vino e granaglie, e dove  il castellano vi teneva anche le udienze giudiziarie.
Appena arrivati  davanti a Les Halles una donna intratteniva i convenuti coinvolgendoli, grandi e piccoli, in canzoni tipiche suonate con l'organetto

invece all'interno de les Halles ancora bancarelle: una donna modellava a caldo  animaletti in vetro,

una signora realizzava la tipica cuffietta inamidata con sottogola di merletti appartenente ad uno dei costumi tipici Bressani (ovvero della zona di Bourg-en-Bress)


Mentre nella via si snodava la sfilata di gruppi folcloristici composti da suonatori di gironda


e da coppie in costume.

Il costume Bressano femminile è senz'altro molto particolare, parlo di quello che vedete in queste foto, purtroppo quella frontale è un po' mossa e non permette di ammirare i particolari dell'abito e del curioso copricapo. L'abito femminile era quello utilizzato nei giorni di festa, per i matrimoni e che accompagnava tutta la vita della donna, poteva essere ceduto alla figlia o si poteva essere sepolti con tale abito.
Si compone di un'abito  nero raffinato, una cuffia bianca sopra alla quale veniva posto  il cappello e gli zoccoli intagliati a mano. L'abito era ravvivato da un grembiule colorato, e dai gioielli che venivano portati al collo e che adornavano il cappello a camino. Dalla lunghezza del velo che scendeva dal cappello e dai gioielli si comprendeva la ricchezza della donna che lo indossava.



La visita della fiera e del paese è stata molto curiosa, un modo simpatico di trascorrere una serata, immersi nella tradizione del luogo che è sempre bello scoprire.

Nessun commento:

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata