Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

martedì 24 maggio 2011

il ciclista urbano

Eccomi qua, quest'oggi vi parlo di belle giornate e di gite in bicicletta. Per chi vive in città l'inquinamento è un problema, industrie, riscaldamento, auto, tutto produce inquinamento e polveri, e se non piove sono guai. Per fortuna l'istituzione di piste ciclabili e iniziative come Tobike ovvero il bike sharing in città ha favorito un notevole incremento dell'uso della bicicletta per gli spostamenti in centro città. Peccato però che i moderni ciclisti non sappiano le regole del civile pedalare o semplicemente se ne freghino. E non ci sarebbe nulla da eccepire se di mezzo non ci fosse la salute e il penale per chi viene a "contatto" col ciclista, ovvero il pedone investito sotto i portici o nelle aree pedonali, l'automobilista che investe il ciclista che non si attiene alle regole. E sì perchè si fa presto a dire "vado in bici" ma molti ignorano che esiste un regolamento stradale anche per le due ruote e il comune di Torino lp ha messo nero su bianco nel vademecum del ciclista urbano che potete trovare a questo indirizzo http://www.comune.torino.it/ambiente/bm~doc/vademecum-ciclista-3.pdf. In sostanza, siccome la legge non ammette ignoranza, il ciclista deve attenersi al Codice della strada come se fosse alla guida di un'auto, non deve quindi andare contromano, passare col semaforo rosso, non deve sorpassare a destra, non deve circolare sotto i portici, se ci sono piste ciclabili è tenuto ad usarle, deve segnalare l'intenzione di svolta con le braccia e fare attenzione ai veicoli parcheggiati con qualcuno alla guida che potrebbe aprire le portiere dell'auto. Un paio di cose che i ciclisti di solito non fanno e che credono di essere nel giusto nel non fare: devono dare la precedenza ai pedoni nelle aree pedonali e devono tenere una velocità tale da evitare situazioni di pericolo e non sfrecciare come se si trovassero al giro d'Italia! Devono condurre a mano la bici ogni volta che incontrano un passaggio pedonale (le famose strisce) a meno che le strisce pedonali non siano affiancate da un tratteggio a quadrotti che segnala la continuità della pista ciclabile. E soprattutto devono ricordare bene che marciapiedi e portici sono adibiti solo alla circolazione dei pedoni. Non sempre l'automobilista è indisciplinato a volte è il ciclista che è ignorante! Quindi tutti in bici con queste belle giornate, ma rispettando i diritti dei pedoni e degli altri utenti della strada.

1 commento:

marzia ha detto...

Parole sante... Io a volte ho il terrore dei ciclisti, sia a piedi che in auto...A piedi avolte rischi di essere investito sul marciapiede, in auto becco sempre ciclisti che vanno contromano, che pedalano tranquilli in mezzo alla strada.. E se dici qualche cosa ti strillano pure dietro, come se tu in macchina volessi solo fare il prepotente con chi ha solo le due ruote..Mi dispiace dirlo, ma i più indisciplinati sono gli anziani...Buona serata...a presto...

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata