Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

mercoledì 4 maggio 2011

4 maggio 1949 - per ricordare il grande Torino

Un grande scrittore come Giovanni Arpino è stato l'autore di una bella poesia, in piemontese, per ricordare le imprese del grande Torino, la squadra di calcio che furoreggiava negli anni successivi alla grande guerra e che purtroppo morì nell'incidente aereo di Superga del 4 maggio 1949
Me Grand Turin Ross come 'l sangh, fòrt come 'l barbera veuj ricordete adess, mè grand Turin. An coj ani 'd sagrin unica e sola, la Toa blëssa a j’era I vnisìo dal gnente, da guèra e fam - carri bestiame, tessere, galera - fratej mòrt an Russia e Partigian famije spantià, spërduva ògni bandiera. I j’ero pòver, livid, ësbaruvà gnanca 'n sòld ësla pel, e për rusché it duvavi surié, brighé, preghé fin-a l’ùltima gusa dël tò fià Fumé a vorìa dì na cica an quat për divertisse, i dovìo rìje 'd pòch, pë mangé, i mangiavo fin-a ij gat i j’ero gnun: ij furb come ij fabiòch Ma na fior i 'l l’avìo e it j’ere Ti Turin, tajà 'nt l’assel, a l’era Toa bravura gioventù nòsta, che tuti ij sagrin it portavi vìa con Toa fàcia dura. Toa fàcia d’uvrié, mè Valentin mè Castijan, Riga, Lòik e col pistin ëd Gabèt, ch’a -j fasìa vnì tuti fòl con vint drìbling, e peui a l’era gòl. Filadèlfia ! Ma chi a sarà 'l vilan a ciame-lo un camp? L’era na cun-a dë speranse, 'd vita, 'd rinassensa, l’era sugné, crijé, l’era la lun-a l’era la stra dla nòsta chërdensa It l’has vinciù 'l mond a vint ani it ses mòrt Mè Turin grand mè Turin fòrt Giovanni Arpino _ Giovanni Arpino
Mio Grande Torino Rosso come il sangue forte come il Barbera voglio ricordarti adesso, mio grande Torino. In quegli anni di affanni unica e sola la tua bellezza era. Venivamo dal niente, da guerra e da fame - Carri bestiame, tessere, galera - fratelli morti in Russia e partigiani, famiglie separate, perduta ogni bandiera Eravamo poveri, lividi, spaventati, neanche un soldo sulla pelle e per lavorare dovevi sorridere, brigare, pregare fino all'ultimo tuo fiato. Fumare voleva dire una cicca in quattro, per divertirsi, dovevamo ridere di poco, per mangiare, mangiavamo perfino i gatti, non eravamo nessuno: i furbi come gli sciocchi. Ma avevamo un fiore ed eri tu, Torino, tagliata nell'acciaio era la tua bravura, gioventù nostra che tutti i dispiaceri portavi via con la tua faccia dura. La tua faccia d'operaio, mio Valentino! mio Castigliano, Riga, Loik, e quel pignolo di Gabetto, che faceva venire tutti matti con venti dribbling ed era già gol. Filadelfia! Ma chi sarà il villano a chiamarlo un campo? Era una culla di speranze, di vita, di rinascita, era sognare, gridare, era la luna, era la strada della nostra fede. Hai vinto il Mondo, a vent'anni sei morto. Mio Torino grande Mio Torino forte. _ Giovanni Arpino

3 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.pamesports.gr/index.php?module=news&id=9541

Adri Fazendo Arte ha detto...

Ciao, come stai? Vengo a ringraziarti visitare il mio blog e mi scuso per il ritardo nel rispondere. I tessuti sono delicati e dovrebbe fare attenzione durante il lavaggio. I particolari come i fiori e le flore sono cuciti a mano e quindi non rilasciare il crochet.

E 'una grande gioia ogni volta che ricevo messaggi da gente d'Italia. Lascio la chiamata a ritornare al mio blog a volte. Sarà sempre il benvenuto.
Ci dispiace gli errori di scrittura, sono anche usando il traduttore di Google.

Dio vi benedica.

baci, Adri

doc ha detto...

hola genio,
ho ancora i brividi leggendo ogni singola parola della poesia...un abbraccio forte. doc

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata