Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

giovedì 17 maggio 2012

Involtini di asparagi con caciotta Caseificio Spadi


Ingredienti:
un mazzo di asparagi
caciotta Altamaremma Caseificio Spadi Enzo a fette
prosciutto cotto a fette

Oggi vi propongo questa ricetta facile e veloce, adatta a chi  deve conciliare ufficio e lavori casalinghi, ma soprattutto una ricetta che utilizza ingredienti genuini e, nel caso degli asparagi, assolutamente verdure di stagione. Sono inoltre sicura che questo piatto venga apprezzato anche dai bambini ai quali, si sa, è sempre difficile far mangiare le verdure.
La preparazione è semplice, prendiamo un mazzo di asparagi (io ne ho trovati di piccoli e teneri) laviamoli attentamente ed eliminiamo la parte finale del gambo che generalmente è più dura e legnosa. Mettiamoli poi in una pentola adatta con acqua salata e cuociamoli in piedi, in questo modo cuoceranno bene alla base e non faremo invece cuocere troppo le punte già tenere.
Scoliamo gli asparagi, tamponiamo l'acqua in eccesso con un canovaccio pulito e facciamo gli involtini  in questo modo:
Prendete una fetta di prosciutto cotto, piegatela a metà, posizionate una fetta di caciotta Altamaremma del Caseificio Spadi Enzo e sopra adagiatevi gli asparagi.
I miei asparagi erano sottili quindi ne ho utilizzati 5/6 per ogni involtino, ma se sono di media grandezza potrete utilizzarne 2/3. Avvolgete il prosciutto intorno agli asparagi in modo da formare un rotolino. Una volta ottenuti così gli involtini poneteli in una pirofila, se volete un filo d'olio, e poi in forno tradizionale a gratinare per circa 10 minuti.
L'alternativa è porli nel micronde coperti con l'apposito coperchio salvaschizzie far cuocere per due minuti a media temperatura.
In entrambi i casi il formaggio all''interno dell'involtino si scioglierà diventando cremoso e unirà asparagi e prosciutto esaltandone i sapori.
Buon appetito
Per saperne di più sulla caciotta Altamaremma del Caseificio Spadi Enzo visitate il sito del caseificio

Nessun commento:

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata