Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

venerdì 2 settembre 2011

Sault: il miraggio di un campo di lavanda fiorita

Il secondo giorno di vacanza l'abbiamo dedicato alla visita di Sault. Sault è un paese a circa 800 metri sul livello del mare, sempre nel dipartimento del Vaucluse. Perchè andare a Sault? perchè la volta precedente che siamo stati in Provenza, ovvero tre anni fa, era fine agosto e non abbiamo potuto ammirare le distese fiorite di lavanda perchè viene raccolta a fine luglio. Quest'anno anche se le nostre vacanze hanno avuto inizio il 14 agosto siamo riusciti a trovare un paese "di montagna" dove la lavanda viene raccolta a metà agosto, ma non solo, il 15 di agosto di ogni anno si svolge la "festa della lavanda", una fiera in cui ci sono tante bancarelle, sfilate di gruppi folcloristici, ma soprattutto il campionato di taglio della lavanda. Siamo arrivati a Sault la mattina verso le 10, parcheggiata l'auto un po' distante da dove in realtà si teneva la manifestazione, ma non c'era modo di avvicinarci di più, le strade erano transennate e vi era un servizio d'ordine. Ci siamo così incamminati a piedi seguendo la fiumana di visitatori che come noi erano diretti all'ippodromo di Sault; una lunga camminata sotto il sole (neppure un alberello a farci ombra) e poi finalmente un boschetto che si apriva su una miriade di gazebo che ospitavano le bancarelle, ovviamente il tema conduttore era la lavanda. Seguendo la voce che sottolineava i momenti della gara di taglio, già iniziata, siamo giunti ad un campo di lavanda fiorita, appena in tempo per vedere la gara dei tagliatori professionisti. Avete presente come sono i campi di lavanda? le piantine sono messe tutte in fila allineate, bene, ciascuna fila era assegnata ad un tagliatore che con falcetto in mano e sacco di juta sulle spalle attendeva il via. Naturalmente essendo una gara vi era anche una giuria che posizionata alle spalle dei tagliatori predeva delle annotazioni. Dato il via i tagliatori di lavanda procedevano tagliando decisi mazzi di lavanda con gambi di una trentina di centimetri, e man mano li infilavano nel sacco sulle spalle. quando il sacco diventava troppo pieno stendevano sui cespugli di lavanda più avanti rispetto a dove stavano tagliando un telo di iuta e vi deponevano sopra il tagliato fino a quel momento portato sulle spalle. La gara durava circa 15-20 minuti. Allo stop i tagliatori dovevano fermarsi e riunirsi intorno ai giudici che provvedevano a pesare la lavanda tagliata da ciascun partecipante. Al termine della gara intorno alle 12, il campo era per metà ancora intatto con tutti i bei cespugli di lavanda fioriti e si poteva raccogliere liberamente le profumate spighette, così anche noi ci siamo immedesimati nei tagliatori di lavanda.... Guardate che bel mazzo di lavanda mi sono portata a casa!
E non vi dico il profumo, com'era intenso!!!
Terminata la gara, raccolta la lavanda, abbiamo fatto un giro per le bancarelle, acquistato qualche souvenir, assaggiato il gelato alla lavanda (una boulle 2 euro, ma non sapeva di lavanda, era insipido) ma soprattutto assistito all'esibizione di un gruppo folcloristico e alla sfilata con biciclette d'epoca. Bellissimo!!!

Se volete assistere ad una fiera paesana che abbia il sapore di quelle di una volta e venir inebriati dal profumo di lavanda, beh andate a Sault il 15 agosto!
Nel pomeriggio abbiamo lasciato la fiera e ripreso il nostro viaggio alla scoperta dei paesi provenzali, coadiuvati dal nostro fido navigatore satellitare di nome Silvia, abbiamo percorso una strada che ci ha riservato un'altra sorpresa: un campo di lavanda ancora da tagliare ma questa volta con un sistema diverso, ovvero il taglio a macchina. Il trattore guidato dall'uomo passava sopra ai cespugli di lavanda, li tagliava e li legava in piccole fascine.
Sault: le mirage d'un champ de lavande La deuxième journée de vacances, nous sommes été à Sault. Sault est un village situé à environ 800 mètres d'altitude,dans le département du Vaucluse. Pourquoi aller à Sault? car la dernière fois nous avons été en Provence, ou il ya trois ans, c'était la fin d'août et nous avons pu voir l'étendue de fleurs de lavande à la fin de Juillet, car il est recueilli. Cette année, nos vacances ont commencé le 14 août donc nous avons été en mesure de trouver un pays de "montagne" où la lavande est récolté à la mi-août, mais ne se limite pas au 15 août de chaque année accueille la fête "du Lavande », un spectacle où il ya de nombreux stands, des défilés de groupes folkloriques, mais surtout la lavande coupée ligue. Nous sommes arrivés à Sault le matin autour de 10 heures, la voiture parking un peu plus 'loin du lieu où l'événement est effectivement tenues, mais il n'y avait aucun moyen de se rapprocher, les rues étaient bouclés. Nous avons donc commencé à marcher en suivant le flux de visiteurs vers le Sault hippodrome, une longue marche au soleil (pas même un arbre pour nous donner ombre) et enfin un bosquet qui a ouvert sur une myriade de gazebo, des stands, bien sûr, le thème était la lavande. Suite à l'entrée qui a souligné les moments de la coupe de course, déjà commencé, nous sommes arrivés à un champ de fleurs de lavande, juste à temps pour regarder la course de la coupe professionnelle. Vous savez comment ils sont des champs de lavande? les plantes sont placées en rangées alignées, ainsi, chaque ligne a été affecté à un cutter avec faucille à la main et sac de jute sur le dos d'attente pour le vert. Bien sûr, être une course il y avait aussi une coupe du jury placé derrière les dossiers proie. Depuis le début de la lavande a procédé tailleurs coupés bouquets de lavande a décidé avec des tiges d'un pied, et comme ils ont rampé dans le sac sur ses épaules. lorsque le sac est trop plein répartis sur les buissons de lavande avance l'endroit où ils ont été de couper un morceau de jute et vous le mit sur la coupure jusque-là porté sur ses épaules. La course a duré environ 15-20 minutes. Au stop coupeurs devaient s'arrêter et se rassemblent autour des juges chargés de peser la lavande à chaque participant.

A la fin de la course à environ 12heures, la moitié du terrain était encore intact avec tous les arbustes à fleurs magnifiques de lavande et odorantes pourraient se rassembler librement, de sorte que nous nous identifions avec les coupeurs de lavande .... Regardez ce beau bouquet de lavande que j'ai apportés à la maison!
Après la course, nous avons marché acheté quelques souvenirs, glaces parfumè à la lavande (un 2 boulle d'euros, mais ne savait pas de lavande, il était fade), mais aussi témoin de l'exposition d'un groupe folklorique et le défilé avec des vélos d'époque. Magnifique!

6 commenti:

Tiziana ha detto...

snifffff....snifff......sto sentendo questo profumo fantastico e...una volta di più sento anche la nostalgia per queste terre!
Peccato per il gelato: se fosse stato all'altezza vi avrebbe inebriato!!
ciao Tiziana

bollibollipentolino ha detto...

che meraviglia questi campi di lavanda, mi sembra quasi di sentirne il profumo!! Finalmente sono riuscita a risalire al tuo blog! ora ti seguo anch'io :) A presto! Laura

giglio ha detto...

Da poco ho iniziato a vendere prodotti francesi della Yves Rocher, c'è una crema alla lavanda che è a dir poco meravigliosa tutte piante coltivate bio, sono stupende.
Ciao, buona vacanze

nonna papera ha detto...

ciao eccomi qua...grazie x la visita e x esserti fatta riconoscere...io mica ci sare arrivata eh!!!!!

adoro la lavanda ne ho un bel cespuglio in giardino...anzi nell'aiuola perche' quella e'...
innonda di profumo tutto il cortile al momento della fioritura...
buona domenica aga...

Claudette ha detto...

Quanti ricordi mi fanno venire in mente i tuoi ultimi post!noi abbiamo percorso la Provenza in lungo e in largo, a zonzo durante il viaggio di nozze (in controtendenza ai viaggi organizzati in mete esotiche, ce lo siamo organizzato noi,alla scoperta di posti splendidi e poco noti ai più)...Poi ci siamo tornati qualche anno fa, proprio durante la fioritura della lavanda, ai primi di luglio: uno spettacolo di colori e profumi! La città che mi è rimasta nel cuore invece è Arles, piena di fascino.

doc ha detto...

Hola genio,spettacolo queste distese di lavanda...mi piace un sacco il suo profumo..e con la tua descrizione hai reso splendidamente l'idea, i colori e i profumi.
Brava.un abbraccio doc

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata