Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

lunedì 31 dicembre 2012

L'anno nuovo - G. Rodari

L’anno nuovo

Indovinami, indovino
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto, o metà e metà?
“Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un carnevale e un ferragosto,
e il giorno dopo del lunedì
avrà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno”.

mercoledì 26 dicembre 2012

una poesia di Natale al giorno - E' nato





E’ nato! Alleluia!
E’ nato il sovrano bambino,
è nato! Alleluia, alleluia!
La notte che già fu sì buia
risplende di un astro divino.
Orsù, cornamuse, più gaie
suonate! Squillate, campane!
Venite, pastori e massaie,
o genti vicine e lontane!
Non sete, non molli tappeti,
ma come nei libri hanno detto
da quattromill’anni i profeti,
un poco di paglia ha per letto.
Da quattromill’anni s’attese
a quest’ora su tutte le ore.
E’ nato, è nato il Signore!
E’ nato nel nostro paese.
Risplende d’un astro divino
la notte che già fu sì buia.
E’ nato il Sovrano Bambino,
è nato! Alleluia, alleluia!
 
 

martedì 25 dicembre 2012



Auguri
 
Buon Natale
 
a tutte le mie amiche
 
e amici di blog

lunedì 24 dicembre 2012

 
 
Per chi domani scarterà qualche atteso regalo... serena notte

martedì 18 dicembre 2012

una poesia di Natale al giorno - Lo zampognaro

Lo zampognaro

Se comandasse lo zampognaro
che scende per il viale,
sai che cosa direbbe
il giorno di Natale?
“ Voglio che in ogni casa
spunti dal pavimento
un albero fiorito
di stelle d’oro e d’argento”.
Se comandasse il passero
che sulla neve zampetta
sai che cosa direbbe
con la voce che cinguetta?
“ Voglio che i bimbi trovino,

quando il lume sarà acceso,
tutti i doni sognati,
più uno, per buon peso”.
Se comandasse il pastore
dal presepe di cartone
sai che legge farebbe
firmandola col lungo bastone?
“ Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino,
che abbiano lo stesso sorriso,
il bianco, il moro, il giallino “.
Sapete che cosa vi dico
io che non comando niente?
Tutte queste belle cose
accadranno facilmente:
se ci diamo la mano
i miracoli si fanno
e il giorno di Natale
durerà tutto l’anno.
 
-
G. Rodari
 
 

lunedì 17 dicembre 2012

sciarpa handmade...finalmente le foto

Eccomi qui a parlarvi ancora di regali: come vi dicevo nei giorni scorsi quest'anno ho optato per regali fatti con passione con le mie mani, un po' per regalare qualcosa  di sè, un po' per risparmiare che di questi tempi non fa male, ma anche, perchè no, sentire più vivo il senso del Natale come sacrificare qualcosa di sè, ad esempio il tempo impiegato per sferruzzare, e donarlo ad altri.
Ad alcune persone ho deciso di regalere degli scaldacolli fatti ai ferri con un filato in voga, insomma, alla moda eh eh. Parlo dei filati a rete che molti lanifici hanno prodotto proprio per creare scaldacolli, sciarpe oppure voulant con i quali abbellire maglie o anche borsette.
Questo gomitolo è solo uno dei due che ho usato per uno scaldacollo nel colore verde,  tanto di moda quest'anno. Si tratta del filato Cabaret che è una rete abbastanza grande rifinita con dei piccoli ponpon piatti e sfumata in toni chiari e scuri.
Questo è il risultato della lavorazione, che ho scelto di fare su entrambi i lati a diritto, così da ottenere l'effetto volant da entrambi i lati dello scaldacollo. Insomma, si ottiene un effetto più vaporoso.
Ecco qua:

domenica 16 dicembre 2012

Anticipazioni e ricerca di idee


Mancano solo dieci giorni  al  Santo Natale....
ho quasi terminato la realizzazione dei regali, e sto pensando a cosa poter cucinare di buono. Le idee sfogliando le riviste sono tante, patè di pollo con pistacchi, una ricetta bella anche da vedere, o sformatini di salmone (lo sformatino piace sempre) e come primo? le crespelle o è meglio i tortelli con provola e speck? o una crema di castagne con i funghi per essere più originali?
Di sicuro c'è il dolce che sarà tradizionale, ovvero un panettone e molto  probabilmente sarà un panettone che mi è stato regalato da mia cognata.
Questo dolce anzichè panettone è chiamato focaccia, ma la sua forma è identica ad un panettone alto milanese ed  è una specialità di Tabiano, in Emilia.  



La sua pasta,  che richiede 36 ore di lavorazione,  è arricchita da frutta a pezzettoni e da una spruzzata di sciroppo, scelto secondo la varietà di Focaccia, nel mio caso è al maraschino, ma le fanno anche al Grand Marnier, alla Birra e al The Verde.
La peculiarità di questo dolce è di avere  una percentuale di grassi molto inferiore al panettone classico (che per legge deve avere una quantità di materia grassa non inferiore al 16%), invece la focaccia è più leggera con solo l'11,3% di  materia grassa, avendo ridotto la dose di burro, nonostante ciò è un prodotto di pasticceria parecchio goloso.
Insomma la focaccia al maraschino è una certezza, per ora l'unica del pranzo di Natale, per il resto ci penso  e vi farò sapere. E voi cosa cucinerete per il 25?
   




E' arrivata la neve....

Siamo a dicembre e dopo averla evocata tanto ecco è arrivata la neve!
Ieri mattina  ho alzato le tapparelle e ... sorpresa, il balcone era tutto bianco!
Ma anche i tetti e le strade.... la mia auto sotto alcuni centimetri di neve candida.

E questa mattina invece ho scattato, fuori città, questa bella foto, una romantica chiesetta, un abete e la neve che da ieri ancora non si è del tutto sciolta.

giovedì 13 dicembre 2012

santa Lucia e ... arrivano i regali

Ciao a tutte/i, sono stata assente un  po' perchè il lavoro in ufficio, e la preparazione dei regali fatti handmade mi ha preso abbastanza tempo.  Aggiungiamoci poi che ho qualche problema con blogger nel caricare le foto, (praticamente non mi consente più di caricarle direttamente dal pc e pur usando come host lo spazio foto in libero, a volte l'operazione non riesce. Non ho ancora capito perchè).
Ma a parte questo eccomi qui.
Santa Lucia è il santo del giorno, già in passato ve ne ho parlato e qui riscrivo perchè il giorno di Santa Lucia è in molte località italiane il giorno in cui ci si scambia i regali.



e a proposito di regali ecco cosa ho pensato di regalare per questo Natale.
Ho pensato a qualcosa di utile, che potessi fare di persona e che quindi parlasse di me.
Ho realizzato con dei filati moda delle sciarpe e degli scaldacolli ai ferri  che sono un toccasana per chi come me e come le mie amiche lavora alla scrivania molte ore in un ufficio dove la spending review tiene basso il riscaldamento.
Ho unito quindi l'utile al dilettevole, in quanto sferruzzare queste sciarpe mi ha permesso di regalarmi momenti di vero relax, e presto, blogger permettendo vi mostrerò le foto dei miei lavori. 
 

mercoledì 12 dicembre 2012

Una poesia di Natale al giorno - il mago di Natale

 
 
 
Il mago di Natale
S'io fossi il mago di Natale
farei spuntare un albero di Natale
in ogni casa, in ogni appartamento
dalle piastrelle del pavimento,
ma non l'alberello finto,
di plastica, dipinto
che vendono adesso all'Upim:
un vero abete, un pino di montagna,
con un po' di vento vero
impigliato tra i rami,
che mandi profumo di resina
in tutte le camere,
e sui rami i magici frutti: regali per tutti.
Poi con la mia bacchetta me ne andrei
a fare magie
per tutte le vie.
 
In via Nazionale
farei crescere un albero di Natale
carico di bambole
d'ogni qualità,
che chiudono gli occhi
e chiamano papà,
camminano da sole,
ballano il rock an'roll
e fanno le capriole.
Chi le vuole, le prende:
gratis, s'intende.
In piazza San Cosimato
faccio crescere l'albero
del cioccolato;
in via del Tritone
l'albero del panettone
in viale Buozzi
l'albero dei maritozzi,
e in largo di Santa Susanna
quello dei maritozzi con la panna.
Continuiamo la passeggiata?
La magia è appena cominciata:
dobbiamo scegliere il posto
all'albero dei trenini:
va bene piazza Mazzini?
Quello degli aeroplani
lo faccio in via dei Campani.
Ogni strada avrà un albero speciale
e il giorno di Natale
i bimbi faranno
il giro di Roma
a prendersi quel che vorranno.
 
Per ogni giocattolo
colto dal suo ramo
ne spunterà un altro
dello stesso modello
o anche più bello.
Per i grandi invece ci sarà
magari in via Condotti
l'albero delle scarpe e dei cappotti.
Tutto questo farei se fossi un mago. 
Però non lo sono
che posso fare?
Non ho che auguri da regalare:
di auguri ne ho tanti,
scegliete quelli che volete,
prendeteli tutti quanti.

lunedì 10 dicembre 2012

una poesia di Natale al giorno - Filastrocca di Natale


Filastrocca di Natale

 

Filastrocca di Natale,
la neve è bianca come il sale,
la neve è fredda, la notte è nera
ma per i bimbi è primavera:
soltanto per loro, ai piedi del letto
è fiorito un alberetto.

 
Che strani fiori, che frutti buoni
oggi sull’albero dei doni:
bambole d’oro, treni di latta,
orsi dal pelo come d’ovatta,
e in cima, proprio sul ramo più alto,
un cavallo che spicca il salto.
Quasi lo tocco…
Ma no, ho sognato,
ed ecco, adesso, mi sono destato:
nella mia casa, accanto al mio letto
non è fiorito l’alberetto.
Ci sono soltanto i fiori del gelo
sui vetri che mi nascondono il cielo.
L’albero dei poveri sul vetro è fiorito:
io lo cancello con un dito.
 
 

sabato 8 dicembre 2012

mercoledì 5 dicembre 2012

Una poesia di Natale al giorno - A Gesù Bambino -U. Saba




A Gesù Bambino
La notte è scesa
e brilla la cometa
che ha segnato il cammino.
Sono davanti a Te, Santo Bambino!
Tu, Re dell’universo,
ci hai insegnato
che tutte le creature sono uguali,
che le distingue solo la bontà,
tesoro immenso,
dato al povero e al ricco.
Gesù, fa’ ch’i o sia buono,
che in cuore non abbia che dolcezza.
Fa’ che il tuo dono
s’accresca in me ogni giorno
e intorno lo diffonda,
nel Tuo nome.
 
 
 
 

martedì 4 dicembre 2012

Luci d'artista a Torino

Si avvicina il periodo delle feste natalizie   e come ogni anno ormai dal 1998 Torino s'illumina non di decorazioni banali ma di luci d'autore, una trentina di artisti hanno creato in questi anni, con la luce, delle opere d'arte che ogni anno, intorno al mese di novembre, vengono montate nelle vie e nelle piazze della città. Sino al 13 dicembre queste installazioni artistiche luminose saranno visibili, ed è carino passeggiare nel centro di Torino e cercarle.
In queste foto vi propongo solo alcune delle installazioni: partendo dall'alto da sinistra verso destra, Vele di Natale di Vasco Are quest'anno esposte in via Lagrange, Luci in bici di Martino Gamper  in piazzetta Madonna degli angeli, Planetario di Carmelo giammello in via Roma, e infine il racconto Luì e l'arte di andare nel bosco di Luigi Mainolfi che troverete in via Maria Vittoria.

domenica 2 dicembre 2012

Una poesia di natale al giorno - Dicembre

In questo periodo che dovrebbe preparare alla gioia, per qualcuno, della rinnovata nascita di Gesù, per altri, al ricevimento dei regali, in quest'anno che per tanti italiani è stato difficile voglio fare un regalo ai miei compagni di blog, semplice ma spero gradito: ogni giorno una poesia riferita al Natale augurando con esse un momento di serenità e relax.




Io son Dicembre, vecchietto, vecchietto,
l'ultimo figlio dell'anno che muore.
Ma quando nasce Gesù benedetto
reco nel mondo la pace e l'amore.
Porto col ceppo girando i camini
dei bei regali ai bimbi piccini.
 
 
 
 

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata