Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

martedì 30 aprile 2013

gemme, germogli, e... cosa cresce sul mio balcone

Come promesso ecco alcune foto delle mie amate piantine.... la rosa con i suoi nuovi germogli che come i bulbi, nella loro vaschetta rettangolare, crescono a vista d'occhio.
 
E come spesso mi dice mio marito "ogni goccia d'aprile è un fiore a maggio", se è vero e non solo saggezza popolare avrò taaanti taaanti  fiorellini..... da innafiare quando farà caldo!!!       :-)
 

Ancora un premio ricevuto


Grazie mille! fa sempre piacere sapere che qualcuno ha pensato a noi e ci ha mandato un simpatico premio.
Ringrazio quindi Stefania del blog Capricci a punto croce che ha voluto indicarmi fra i blog ai quali assegnare questo simpativo riconoscimento.
Eccolo qui!

 
con le sue regole.

1. Scrivere un post indicando il blog che te lo ha assegnato
2. Rispondere alle 11 domande della persona che te lo ha donato
3. Scegliere 11 blog con meno di 200 followers per donarlo
4. Fare 11 domande ai blog scelti
5. Avvisare i blog che lo hanno ricevuto

Questi sono i blog che ho deciso di premiare:

http://www.miscappalacreativita.com/
 
Queste sono le le domande a cui dovranno rispondere
 
1. Qual'è il viaggio che vorresti fare?
2. Qual'è il tuo ricordo più bello?
3. se tu fossi una ricetta cosa saresti? 
4 .un film che riguarderesti volentieri?
5. hai un motto? quale'
6. un libro che ti ha fatto ridere a crepapelle?
7. Se invitassi il tuo attore preferito a cena cosa cucineresti?
8. A proposito, qual'è il tuo attore preferito?
9. Che genere di musica ascolti?
10. Quanto tempo dedichi al tuo blog?
11. Un tuo sogno nel cassetto?
 

domenica 28 aprile 2013

Sul mio balcone.... fioritura 2013

Nonostante il clima  non si aggiusti e non ci regali giornate calde e solari come dovrebbero essere ormai ad aprile inoltrato, ho il piacere di ammirare sui miei balconi le fioriture delle mie piante. In veranda fa bella mostra di sè il grande vaso dell'aloe che quest'anno mi ha regalato ben 6 pannocchiette fiorite, eccolo qui immortalato in compagnia del geranio ad edera di un bel colore rosa.


Nell'altro angolo del balcone il vaso di geranio di un bel rosso con tanti boccioi... questo geranio mi accompagna ormai da 9 anni, mi ha seguito nei miei traslochi e nonostante gli attacchi di una malefica farfallina nella scorsa estate, anche quest'anno mi rallegra con questa bella e generosa fioritura.
 
Completa la compagnia della veranda la bouganville che ha superato bene l'inverno avvolta nel "velo da sposa" e presto inizierà a fiorire.
Sul balcone che invece dà sulla via è un pullulare di vasi, tondi e quadrati e rettangolari. Quest'anno io e mio marito abbiamo seminato bulbi di nerine, di gigli, di lilium, di ortogalli bianchi. Ho messo a dimora una rosa Witzo acquistata in un ipermarket, questa è una rosa a grandi fiori, dal colore arancio, e dai rametti cerati sono già spuntate le prime gemme.
Ma quest'anno ho deciso di arredare per così dire questo balcone dotandolo di un reticolato di abete sul quale farò arrampicare una bellissima clemantide bianca screziata di rosa. Intanto nel vaso pensile ricadono i fiori fucsia della sulfinia dell'anno scorso che è sopravvissuta egregiamente all'inverno.   spero di farvi vedere presto qualche foto....

Buona Domenica

A tutte voi auguro una buona domenica con l'immagine del mio geranio.

giovedì 25 aprile 2013

Premio

Eccomi qui a condividere e a ringraziare, per cosa? per il premio che mi è stato assegnato.
E' vero che il tempo è poco, ma è poco per tutti e dire che per questo  non si accetta e condivide  un premio, un pensiero davvero gentile, non mi pare bello. Per cui, nonostante gli impegni e la mia leggera latitanza dal blog eccomi a ringraziare l'amica Elena del blog PEZZEPAZZE che è stata così carina da indicarmi tra le vincitrici del premio.

Ed ecco le regole:
1) Scrivere un post indicando la persona che te lo ha donato: ok
2) Rispondere alle 11 domande della persona che te lo ha donato : ok
3) Scegliere 11 blogger con meno di 200 followers a cui donarlo : ok
4) Fare 11 domande ai blog scelti : ok
5) Avvisare i blog che lo hanno ricevuto : ok
Ma sì ce la posso fare!!! :-)

1. Qual' è la stagione che ti rispecchia di più?
Mi verrebbe da dire l'estate perchè il sole e le giornate che si allungano mettono di buon umore come sono io, ma ppoi penso all'estate come al momento in cui ci si riposa, alla stagione preferita dalla cicala e allora non mi posso riconoscsere nell'estetate io che sono tanto "formichina"!
2.Cosa ti aspettavi dall'apertura del blog?

Il mio blog è aperto da qualche anno ed è stata sempre una soddisfazione, un angolo dove parlare ad altri delle mie passioni e conoscere gente, ma soprattutto scoprire come siamo in molte ad amare l'hand made e i tanti piccoli e grandi hobbies.
3.Cosa ti ha portato l'apertura del blog?

tanta voglia di fare, idee nuove.
4.Per cosa ti emozioni?

sono soprattutto i piccoli gesti, le cortesie gratuite ad emozionarmi, insomma quelle cose che non ti aspetti
5.Qual'è il sogno che ancora non hai realizzato
Sono tanti...  e per scaramanzia preferisco non rivelarli.
6.Quante ore dedichi a te stessa
Mhm ore non direi, dovrei dedicarne di più ma la giornata è solo di 24 ore e sono tante le cose da fare, l'ufficio, la casa, la spesa, il marito, i genitori,... si fa come si può, come tutti!
7.Fiore preferito
Amo tutti i fiori, ma ovviamente ce ne sono alcuni che adoro: le rose e i lisiantus se penso ad un mazzo di fiori, se invece devo ornare il mio balcone sulfinie, clemantis, gerani e gigli. Vivendo in città e in assenza di un giardino amo però circondarmi di piante verdi e da fiore.nei prossimi giorni posterò qualche foto così da rendere l'idea.
8.Cosa ti fa arrabbiare oltre modo?
La falsità, la cattiveria e l'invidia. Nelle persone le trovo dei difetti così stupidi che l'unico modo per non rovinarmi la giornata è evitare queste persone, fingere che proprio non esistono, ignorarle. trovo che funzioni egregiamente!
9.Ti piace cucinare ? Cosa ti riesce meglio ?
Sì cucinare mi piace molto, sono curiosa di provare ricette nuove, non importa se magari un po' più elaborate. In questo  mi aiuta mio marito al quale piace la buona cucina e si presta quale cavia.Cosa mi riesce meglio.... i dolci decorati e non, gli arrosti e le marmellate.
10.Descriviti brevemente
Solare, estroversa, decisa, curiosa, precisa, mi piace viaggiare, leggere, ricamare, dipingere, disegnare, lavorare a maglia, la fotografia mi appassiona, e mi piacrebbe molto riprendere a studiare musica..... insomma amo tutto cio che è creativo 11.Che suggerimenti mi daresti per il mio blog
Suggerimenti. non saprei, io credo che un blog debba rispecchiare chi lo ha ideato, chi scrive i post e quindi deve essere il più spontaneo possibile. Per avere follower sicuramente la cosa migliiore è scrivere spesso dei post interessanti, ma sono io la prima che ultimamente non ci riesce per mancanza di tempo. Sii te stessa e vedrai che il tuo blog ti darà tante soddisfazioni.

E adesso ecco la lista dei blog vincitori:
http://incantesimodellozucchero.blogspot.it/
http://blog.giallozafferano.it/cucinagialla/
http://monicaoldani.blogspot.it/
http://itspappastime.blogspot.it/
http://linapasticciincucina.blogspot.it/
http://www.cucinandoassaggiando.com/
http://lamiacucinaa1600.blogspot.it/
http://buhbuhbutter.blogspot.it/
http://www.latortapendente.blogspot.it/
http://fuoristagione.blogspot.it/
http://www.my-lucky.org/

Ed ora tocca a voi, buon divertimento a tutti!! ah ... le domande? sono le stesse alle quali ho risposto io.


lunedì 22 aprile 2013

Lanzo - meridiana, marmitte dei giganti e ponte del diavolo


In una bella giornata di sole non c'è cosa migliore di una gita fuori porta, nella natura anche se a pochi chilometri dalla città.
Vi parlo di Lanzo Torinese, in questo paese alle porte della valle di Lanzo antico marchesato dei Savoia per tanti anni. Lanzo è interessante per la sua meridiana posta sul campanile della chiesa, per le marmitte dei giganti e per il ponte del Diavolo.
Il Ponte del Diavolo  fu edificato nel 1300  a spese della Castellania di Lanzo,   che per sostenere questa spesa impose una tassa sul vino per dieci anni. Il Ponte del Diavolo serviva a collegare Lanzo a Torino  superando la Stura.
Il ponte, ha una luce di 37 metri, un'altezza di 16, lunghezza di 65 e larghezza minima di 2,27, ha la caratteristica di essere stato costruito a schiena d'asino, si trova in una stretta gola con le pareti a precipizio scavata dalle acque del fiume Stura. Nel 1500 venne chiuso da una porta che serviva durante le epidemie per impedire il passaggio dei forestieri e preservare il paese.
Lo si raggiunge con una bella passeggiata (consigliate scarpe comode e senza tacchi) lungo le rive del fiume all'interno del parco di Lanzo, praticamente immersi nel verde, con lo splendito panorama delle montagne delle valli di Lanzo.
Il nome del ponte deriva dalla leggenda secondo la quale fu il diavolo  a costruire il ponte dopo che per ben due volte era crollato quello  appena costruito. In cambio il diavolo avrebbe preso con sé l'anima del primo a transitare sul ponte, e per questo venne fatto passare un cagnolino ciò provocò l'ira del  diavolo che avrebbe sferrato un gran calcio con una  sua zampa sulle rocce circostanti, ecco perchè la conformazione di una di queste rocce è detta impronta del diavolo.
Lungo il fiume, sotto il ponte, si possono ammirare dei  fenomeni geologici dovuti all'azione vorticosa che l'acqua  sulle rocce detti marmitte dei giganti.  Se ne possono contare una ventina.  Popolarmente le "Marmitte dei Giganti" sono considerate le pentole in cui il diavolo cucinò la minestra necessaria ai suoi aiutanti per la costruzione del ponte.

Ecco un collage di alcune immagini scattate a Lanzo: nella foto grande la caratteristica  stazione ferroviaria tuttora funzionante, nelle  foto piccole panorami nei dintorni del ponte del diavolo e al centro l'interno della stazione con la biglietteria di inizio 900.


L'idea per una bella gita.... a presto.

giovedì 18 aprile 2013

Ancora un gomitolo da lavorare...

Quest'anno proprio la primavera fa i capricci, va viene, poi se ne ritorna, insomma non si riesce a cambiare abbigliamento.
Oggi caldo da pieno giugno, domani freddo da febbraio, e allora io lavoro ancora a maglia una

Pizzaaaaaa


Stasera una bella pizza fatta in casa.

Per la pasta uso questi ingredienti
250 g di farina 00
120 g di acqua
12 g di lievito
sale  e olio
poi ...




 
 
 
 
 
 
 
 

mercoledì 3 aprile 2013

Pasqua e Pasquetta etc etc

Quest'anno la Pasqua è capitata il 31 di marzo in coincidenza con il cambio di orario dall'ora solare all'ora legale. Il cambio d'orario ha giovato molto per chi come me ha approfittato di questi giorni di riposo per un soggiorno montano non lontano dalla città. In Piemonte abbiamo la fortuna di avere delle località turistiche montane non troppo distanti e in questi giorni anche rallegrate da un tiepido sole.
Bardonecchia a circa un'ottantina di km da Torino, facilmente raggiungibile sia con l'auto tramite autostrada (comoda ma un po' cara e possibilmente da evitare), ma anche con il servizio ferroviario, un po' più lento ma affascinante che attraversa boschi e paesini per un viaggio slow e rilassante.
Bardonecchia ci accoglie con la sua stazioncina a pochi metri dal monumento dedicato a Giuseppe Medail, un funzionario di dogana al quale si deve il primo progetto di traforo ferroviario per collegare l'Italia con la Francia, a lui che non fece in tempo a vedere realizzato il suo progetto è dedicata la via principale di Bardonecchia, quella del passeggio per intenderci.
Una bella passeggiata è quella che si può fare partendo dalla stazione ferroviaria e percorrendo via della Vittoria, attraversando la frazione di Les Arnauds e arrivando a quella di Melezet . Inevitabile fiancheggiare le piste di campo Smith, il villaggio olimpico e questo grazioso ponticello in legno.
Continuando sulla strada per Melezet, non la provinciale, ma una via che costeggia casette e piccoli condomini si arriva quasi senza accorgersene alla frazione di Les Arnauds con la sua cappella di Sant'Ubaldo e la Chiesetta dedicata a San Lorenzo.


Continuando fra le case la strada prosegue sino a raggiungere la frazione di Melezet a 1367 metri sul livello del mare. Ha una graziosa chiesetta dedicata a Sant'Antonio Abate di fronte alla quale si trova una fontana con catino in pietra, esagonale, originale del 1700. A Melezet si trova anche la Cappella di Nostra Signora del Carmine  che ospita il useo di arte religiosa Alpina.
Chiaramente non possono mancare gli impianti di risalita e discesa per il divertimento degli appassionati sciatori.



      A Melezet teermina la passeggiata, o meglio si fa dietro front per tornare a Bardonecchia, soddisfatti dei passi percorsi in questi scenari e della leggerezza dell'aria di questa giornata di primavera. Finalmente!!!
.

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata