Se non vuoi perdere nessun post del mio blog clicca su segui

Benvenuti nel mio blog!

Welcome! ... Bienvenue chez moi! ... Willkommen!... dobrodošli! ... Bienvenida! ...

Mi auguro che trascorrerete attimi piacevoli sul mio blog, dove troverete i miei hobbies, con foto di ricami, pittura su porcellana, ricette di cucina, le mie piante, le mie vacanze ...

I wish you a pleasant moments on my blog. You will find my hobbies with pictures of embroidery, painting porcelain, a few recipes, plants and flowers, my holidays ...


Per vedere tante altre foto clicca su http://scattipercuriosita.blogspot.it

traduci translate traduire

lunedì 26 marzo 2012

Il Salvambiente Emulsio - detergente Pavimenti

Aria di primavera!
Aria di pulizie per preparare la nostra casa alla bella stagione, alle feste che ci attendono! 
Beh non è che fare le pulizie di casa sia una cosa così esaltante, lo ammetto,  però vi dirò che da quando uso i prodotti di Emulsio-ilSalvambiente mi trovo molto meglio che con altri prodotti.


Intanto perchè non mi sento in colpa per la plastica e la CO2 che i detersivi producono, non ho più mal di schiena nel portare a casa la spesa perchè  anzichè il flacone intero compro solo la ricarica che è così comoda e leggera e poi perchè il risultato è notevole.
Emulsio il Salvambiente Pavimenti è addatto a tutti i tipi di pavimenti: io uso quello alla lavanda ma so che esiste anche agli agrumi, il mio pavimento è pulito e le stanze hanno un delicato profumo.

Una volta acquistato il kit iniziale composto da flacone e  ricarica non necessitiamo più di altri flaconi di plastica ma basta la ricarica concentrata che pesa solo 30 grammi ed è  100% idrosolubile e biodegradabile.
Col kit iniziale, quando occorre utilizzare il detergente, bisogna solo aggiungere l'acqua alla ricarica già presente nel flacone, attendere qualche minuto, scuotere leggermente il flacone e il detersivo è pronto per l'uso. Terminato il detergente non si butta il flacone ma lo si riutilizza infinite volte acquistando unicamente la ricarica. Per capire megli come lo si usa guardate questo filmato cliccando qui  e visitate il sito de ilSalvambiente.

mercoledì 21 marzo 2012

la busia dle fomne - poesia dialettale

Eccomi qui all'appuntamento con la poesia dialettale... questa volta qualcosa di divertente e ironico, un'epigramma di Giovanni Maria Regis, detto "L'eremita Canavesano" che vennero raccolte in "Folìe Piemonteise" del 1830.

LA BUSIA DLE FOMNE
Ti 't em giure che Lussìa
L'ha mai dit una busìa:
Ciamje un po' vair' ani a l'ha,
e't vedra ch'a la dirà.


LA BUGIA DELLE DONNE
Tu mi giuri che Lucia
non ha mai detto una bugia:
Chiedile un po' quanti anni ha,
e vedrai che la dirà.

martedì 20 marzo 2012

Equinozio di primavera!!!!

Oggi è l'equinozio di primavera!!!! ovvero notte e giorno, in quanto a durata, si equivalgono in ogni parte del mondo, infatti l'insolazione sarà della durata di circa 12 ore.
Inizia così la Primavera, la durata delle giornate si allunga, le temperature dovrebbero essere più miti, qualche pioggia, gli alberi si risvegliano con gemme e fiori.
Insomma si va verso la bella stagione con gran vantaggio per il nostro umore un po abbacchiato dal grigiume invernale.
E allora buon equinozio!!!

lunedì 19 marzo 2012

tortina rustica e gustosa con broccoli

Eccomi qui con un'altra tortina salata veloce veloce:


Ingredienti:
pasta sfoglia o briseè
broccoli scottati
scamorza affumicata
pinoli
cannella regina in polvere Tec-Al
sale e pepe bianco in polvere Tec-Al

Innanzitutto la sfoglia... per chi ha tempo e voglia se la può fare.
Per chi come me rientra dal lavoro verso le 19 bisogna ottimizzare i tempi e quindi si opterà per quella già pronta in vendita nei supermarket.
Stendere la sfoglia nella teglia con la carta da forno, punzecchiare la sfoglia con una forchetta.
A parte sbollentare le cime di broccoli pulite in acqua salata, tagliare a cubetti la scamorza affumicata.
Sistemare i broccoli sulla sfoglia aggiungere la scamorza a tocchetti, spolverare di cannella, aggiustare di sale e pepe e aggiungere i pinoli.
Rivoltare i bordi della sfoglia lungo la teglia e sistemare i ritagli di sfoglia. Nel frattempo preriscaldare il forno a 180 ° C e infornare per circa 40 minuti.
La cannella  e il pepe aggiungono ai piatti quella marcia in più rendendoli accattivanti.
Visitate il sito dell'azienda Tec-Al srl per vedere quanti prodotti può offrire e quanta esperienza quest'azienda può vantare.
Erbe aromatiche, additivi chimici, miscele personalizzate

19 marzo - San Giuseppe


Il 19 marzo, per molti "festa dei papà" è prima di tutto il giorno in cui si ricorda San Giuseppe.
San Giuseppe fu lo sposo di Maria, il capo della “sacra famiglia” nella quale nacque per opera dello Spirito Santo, Gesù. Viene indicato come un esempio di paternità. Fino ai trent’anni della vita del Messia, fu sempre accanto al figlio con fede e obbedienza, lo mise in salvo in Egitto quando fu necessario, si preoccupò nel cercarlo allorché dodicenne era scomparso nel tempio, lo ebbe con sé nel lavoro di falegname, lo aiutò con Maria a crescere “in sapienza, età e grazia”. Lasciò probabilmente Gesù poco prima che che iniziasse la vita pubblica, spirando serenamente tra le sue braccia e per questo viene venerato anche quale patrono della buona morte.
Giuseppe era, come Maria, discendente della casa di Davide, fu  artigiano  nella  lavorazione del legno. Di lui non si conoscono  molte cose, per lo più gli episodi della sua vita derivano dai cosiddetti vangeli apocrifi è proprio in questi che   viene raccontato  l'episodio in cui Giuseppe viene scelto come sposo di Maria. Si racconta che  vi sarebbe stata una gara tra gli aspiranti alla mano della giovane. Quella gara fu stata vinta da Giuseppe, in quanto il bastone secco con cui si accompagnava sarebbe improvvisamente e prodigiosamente fiorito.
San Giuseppe non è solamente il patrono dei padri di famiglia ma anche patrono degli artigiani e degli operai,  in maniera specifica di falegnami, di ebanisti e di carpentieri.
Il  culto di San Giuseppe è stato nel tempo molto diffuso come è testimoniato dalla diffusione di sue reliquie:
nella chiesa di Notre-Dame di Parigi ci sarebbero gli anelli di fidanzamento di Guseppe e di Maria;
nella chiesa parigina dei Foglianti si troverebbero  frammenti di una sua cintura;
Ad Aquisgrana i calzari che avrebbero avvolto le sue gambe e i camaldolesi della chiesa di S. Maria degli Angeli in Firenze dichiarano di essere in possesso del suo bastone.

sabato 17 marzo 2012

prendete una tisana con me? ... Fragolina di bosco e ribes Valverbe

Che giornata!
Dopo una settimana d'ufficio il sabato quanti giri: per mercato, supermarket, negozi, e poi i lavori di casa.
Mi merito proprio una pausa energizzante con una tisana di quelle buone buone, genuine!
Scaldo l'acqua e ... ho scelto! Fragolina di bosco e ribes Valverbe.


Che profumo!
Mi direte, ma quante storie una tisana è una tisana!!!
Eh no! Questa è fatta di erbe biologiche, non OGM, essicate  "a freddo" con un metodo che le priva dell'acqua ma ne conserva i principi attivi oltre che il profumo.
La Valverbe si avvale di una superficie coltivata di 16,2 ettari di piante officinali distribuite su tre stazioni altimetriche.
Dopo essere state pulite, setacciate, macinate nella giusta pezzatura e miscelate nelle giuste  proporzioni secondo antiche ricette, le erbe vengono sterilizzate  dalla carica batterica e confezionate in filtri a doppio incarto con filo di cotone biologico, senza punto metallico, utilizzando energia solare fornita da un impianto fotovoltaico da 27 Kwp.
Non si scherza! e poi  la maggior parte delle erbe  nasce e cresce sui territori alpini tra i 500 e i 1500 metri nelle vallate adiacenti il Monviso,
!
Io ne sono entusiasta! Ma adesso vi lascio perchè sono appena trascorsi i 10 minuti di infusione consigliati dall'azienda agricola Valverbe per questa tisana.
Già perchè su ogni confezione sono riportati anche i consigli specifici per ogni singola tisana per ottenere un'ottima bevanda. Ad esempio per questa è consigliato aggiungere il succo di 1/2 limone e viene spiegato che è ottima anche fredda.
Mi sa che mi accompagnerà anche quest'estate come bevanda dissetante e rinfrescante!!!

OGGI SAN PATRIZIO: AUGURI!!!

Patrizio d'Irlanda fu vescovo e missionario di origini scozzesi, è il patrono dell'Irlanda e viene ricordato il 17 marzo, data della sua morte.
Secondo la tadizione irlandese in Irlanda non vi sarebbero più serpenti da quando appunto san Patrizio li cacciò in mare e legata a San Patrizio è anche la tradizione del pozzo senza fondo, il pozzo appunto di San Patrizio, dal quale si aprirebbero le porte del Purgatorio.
A San Patrizio si deve anche il simbolo irlandese del Trifoglio, in quanto il Santo avrebbe spiegato sfogliando appunto un trifoglio il mistero cristiano della Trinità.

mercoledì 14 marzo 2012

E' già primavera!

Ci voleva! dopo tutto il freddo patito nei mesi scorsi, la neve e il gelo.... ci voleva proprio!
ma il sole, il calore dei suoi raggi, la luce che ci raddrizza l'umore!!!!
Che sia già primavera?
Qui nei viali e nei giardini le piante hanno già le gemme e peschi e ciliegi sono già in fiore.... ovviamente sono alberi ornamentali che rendono gradevole i giardini di questa città, ma scalda il cuore vedere questi fiori rosei....

lunedì 12 marzo 2012

Kavafis ... una recensione in trasferta

Qualche tempo fa ho pubblicato una poesia di Costantino Kavafis e un mio attento lettore ha pensato di mandarmi via mail la recensione delle poesie di questo autore, ed io ho il piacere di proporvela.

Kavafis _ Le memorie e la passione

Questa è una recensione per cosi dire, fuori dagli schemi. Non leggo poesie da molto tempo, ma tutti le hanno scritte, almeno qualche volta, negli anni della gioventù, o dell’adolescenza, quando l’amore, l’incantatore primo, ipnotizza e turba i sensi, forzando ad usare le parole su strade sconosciute per trovare un senso. Questo secondo libro della collana poeti del 900, mi ha insegnato che la poesia va letta piano, lentamente. Volevo leggerla e l’unico modo era appunto quello. Ho dovuto frenarmi e far scendere parola a parola, quasi goccia a goccia, il senso nella mente, per poterne scoprire la poesia. E poi non ho voluto abbandonarla e cosi, faticando le ho lette tutte. Quasi un lavoro. E questo in minima parte, riconosce l’oscuro lavoro del poeta. Che insegue, non c’è dubbio la parola giusta, il verso compiuto. Tanto più per uno come kavafis, che resta un enigma, per me, dietro agli occhiali con le lenti appena fumè, il vestito inappuntabile, con il gilet, e la pochette ed i gemelli. In una Alessandria, risonanze infinite, sepolto vivo, a coltivare i suoi fantasmi della memoria, ulteriore mito ad una città che non si è fatta mancare nulla. Non sono poesie per tutte le stagioni. Sono poesie di rassegnata disperazione dietro la passione, urlanti bestemmie dietro la raffinata citazione erudita. Sconvolgenti. Anche perché manca assolutamente una dimensione storica attuale. Non vi è nessun riferimento se non in una, al paese ed al mondo dove viveva. Eppure,se in questo non è epica, ma lirica, apparentemente, sono dimenticate, infrequenti accidenti, inciampi , se pensiamo a come ben minori poeti furono premiati. Ci si domanda se la letteratura italiana del 900 disse qualcosa, di simile. No, la voce di tale poeta è unica e solo con il tempo verrà fatta giustizia .

sabato 10 marzo 2012

che sbadata... decorazione tavola per san Valentino con Ecobioshopping

Care amiche,
purtroppo sono un po' indietro con la pubblicazione di ricette e di post vari... ho parecchi lavoretti e progetti da condividere.
Stasera mi sono accorta che non vi ho messo a parte della decorazione che ho realizzato per la cenetta di San Valentino, e quindi rimedio subito, ecco qua


Per realizzarlo ho utilizzato il piatto Dedra di Ecobioshopping, un piatto rettangolare a tre scomparti in polpa di cellulosa, ideale come base per appoggiarvi queste tre candele dai colori caldi e dal tenue profumo di  frutta, completa la decorazione un ramo di orchidee... cosa c'è di più romantico di una cena a lume di candela?

Per creare un'atmosfera particolare non è necessario utilizzare materiali costosi, è importante un po' di fantasia. Ad esempio il vassoio che ho utilizzato è in polpa di cellulosa che deriva dai residui di lavorazione della canna da zucchero e dal bamboo a crescita spontanea. 
Cosa c'è di meglio di utilizzare prodotti naturali, biodegradabili e compostabili?





giovedì 8 marzo 2012

un pensiero da donna a donna

Condivido con voi questa bella poesia che stamane una mia amica mi ha omaggiato per la festa della donna... praticamente una mimosa virtuale.



un grazie a Katia e ancora Auguri!

festa della donna... e oltre


Ogni anno in questo giorno, 8 marzo, ricorre la festa della donna, una ricorrenza che oggi ha perso il suo significato sociale e storico originario in quanto venne istituita per ricordare le 129 operaie morte nel 1908 in un incendio perchè imprigionate nello stabilimento di camicie Cotton di New York.
Avrebbe ora  forse più senso ricordare le ancora tante vittime del lavoro, uomini e donne, anzichè sguazzare nell'aspetto commerciale odierno della festa tra mazzolini di mimose e cioccolatini, cene e spogliarelli... ma forse i commercianti non gradirebbero.
E allora che fare?... festeggiare pensando a tutti quei lavoratori, uomini e donne, che prestano la loro opera in condizioni di sicurezza precarie, a tutte quelle donne che vengono violentate nel corpo o  psicologicamente,  a quelle donne che sono ancora oggi oggetto di mutilazioni genitali, a quelle che subiscono il mobbing sul posto di lavoro, e a tutte quelle che vivono situazioni di violenza all'interno delle mura di casa. Con l'auspicio che tutto ciò accada sempre di meno, a tutte le donne Buona festa!!

mercoledì 7 marzo 2012

dedicato ai nostri amici gatti




Quest'oggi vi propongo questa poesia tratta dal libro di T.S. Eliot "il libro dei gatti tuttofare", raccolta di poemi con i gatti come protagonisti, da questo libro è stato tratto il famoso musical Cats. 

buon divertimento



Il gatto Morgan si presenta

Una volta ero un pirata e  navigavo i sette mari,
ma ora sono in pensione ed ho un posto tranquillo:
Sicchè mi troverete a curare i miei affari
e sorvegliare la porta di una piazza di Bloomsbury.

Ho un debole per le pernici, vado pazzo per i fagiani,
e la panna del Devon la bevo in un piattino;
ma mi accontento di un bicchiere se offre la casa
con un boccone di pesce quando ho finito il mio giro.

Non ho raffinatezze, i miei modi son rozzi,
ma la mia giacca è di buon taglio, e so farmi onore;
e poi tutti dicono, e mi sembra che basti:
"Morgan è imbattibile, ha proprio un gran cuore"

Ho viaggiato parecchio nelle terre di Barberia,
e la mia voce non ha  le note dell'organo;
eppure posso affermare, senza vanteria,
che le ragazze hanno un debole per Morgan.

Dunque se avete affari con Faber, o Faber,
vi do questo consiglio per avere successo:
risparmierete tempo, risparmierete fatica,
se farete amicizia col Gatto all'ingresso.
                                                      MORGAN

 

Cat Morgan Introduces Himself
From Old Possum's Book of Practical Cats by T. S. Eliot



I once was a Pirate what sailed the 'igh seas -
But now I've retired as a com-mission-aire:
And that's how you find me a-taking' my ease
And keepin' the door in a Bloomsbury Square.

I'm partial to partridges, likewise to grouse,
And I favour that Devonshire cream in a bowl;
But I'm allus content with a drink on the 'ouse
And a bit o' cold fish when I done me patrol.

I ain't got much polish, me manners is gruff,
But I've got a good coat, and I keep meself smart;
And everyone says, and I guess that's enough:
`You can't but like Morgan, 'e's got a kind 'art.'

I got knocked about on the Barbary Coast,
And me voice it ain't no sich melliferous horgan;
But yet I can state, and I'm not one to boast,
That some of the gals is dead keen on old Morgan.

So if you 'ave business with Faber - or Faber -
I'll give you this tip, and it's worth a lot more:
You'll save yourself itme, and you'll spare yourself labour
If jist you make friends with the Cat at the door.
                                                               MORGAN


 



 

giovedì 1 marzo 2012

FUTURA - Lucio Dalla

Vi posto il testo di una delle tante belle canzoni del compianto Lucio Dalla, un grande artista e uomo.

Chissa chissa domani
su che cosa metteremo
le mani
se si potra contare
ancora le onde del mare
e alzare la testa
non esser cosi' seria
rimani
i Russi i Russi gli Americani
no lacrime non fermarti
fino a domani
sara' stato forse un tuono
non mi meraviglio
e' una notte di fuoco
dove sono le tue mani
nascera' e non avra'
paura nostro figlio
e chissa come sara' lui domani
su quali strade camminera'
cosa avra nelle sue mani
(le sue mani)
si muovera e potra' volare
nuotera' su una stella
come sei bella
e se una femmina si
chiamera' Futura
Hu Hu Hu
il suo nome detto
questa notte
mette gia' paura
sara' diversa bella
come una stella
sarai tu in miniatura
ma non fermarti voglio
ancora baciarti
dammi i tuoi occhi
non voltarti indietro
che tutto il mondo sembra
fatto di vetro
e sta' cadendo a pezzi
come un vecchio presepio
Di piu'
muoviti piu' in fretta
di piu' benedetta
piu' su nel silenzio
tra le nuvole piu' su
che si arriva alla luna
si la Luna non e' bella
come te questa Luna
e' una sottana americana
allora su mettendoci
di fianco piu' su
guida tu che sono stanco
piu' su in mezzo i razzi
e a un batticuore piu' su
son sicuro che c'e' il sole
ma che sole
e' un cappello di ghiaccio
questo sole e' una catena
di ferro senza amore
amore aamore a . . .amore
lento lento adesso batte
piu' lento ciao come stai
il tuo cuore lo sento i tuoi
occhi cosi' belli non
li ho visti mai
ma adesso non voltarti
voglio ancora baciarti
non girare la testa
dove sono le tue mani
aspettiamo che ritorni
la luce di sentire una voce
aspettiamo senza avere
paura domani.
paura domani.  

Daisypath Friendship tickers

Daisypath Anniversary tickers

Che tempo farà?

Award...

Award...
assegnatomi dal blog "l'incantesimo dello zucchero" di Rocco

Avviso

Questo Blog è un luogo virtuale in cui condividere le mie passioni con persone che hanno gli stessi miei interessi: lettura, uncinetto, pittura, cucina, etc etc; Viene aggiornato quando l'autore riesce a ritagliarsi un po' di tempo libero e quindi senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7/3/2001. Le fotografie inserite nei post sono di proprietà dell'autore del Blog e pertanto non è consentita alcuna riproduzione senza il suo esplicito consenso.

L'autore del seguente blog NON percepisce alcun commissione dalle aziende dei prodotti rappresentati per realizzare recensioni, usare o mostrare tali prodotti e non ha alcun legame lavorativo o personale con esse.
Ci sono giorni memorabili nelle nostre vite in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia, persone la cui stretta di mano è colma di tacita comprensione e il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai più il sentiero della nostra vita; ma l'influsso della loro tranquillità e umanità è una libagione versata sul nostro malcontento, e sentiamo il suo tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate. Helen Keller
by Renata